"Un ponte di libri" in esposizione alla Biblioteca Malatestiana 9 settembre - 15 ottobre

"Un ponte di libri" in esposizione alla Biblioteca Malatestiana 9 settembre - 15 ottobre

"Un ponte di libri" in esposizione alla Biblioteca Malatestiana 9 settembre - 15 ottobre

Poco a poco facciamo in modo di mettere questo mondo sottosopra nuovamente nel verso giusto, cominciando dai bambini. Mostreranno agli adulti la via da percorrere“ Così diceva Jella Lepman nel dopoguerra cercando di rieducare donne e bambini tramite i suoi amati libri.

E proprio a questa grande donna è dedicata l’esposizione “Un ponte di libri” allestita in Biblioteca Malatestiana dal 9 settembre al 15 ottobre.
La Biblioteca Malatestiana Ragazzi aderisce infatti al progetto promosso dall’associazione IBBY, International Board on Books for Young People, per ricordare la mostra internazionale di libri per bambini e ragazzi realizzata nel 1946 da Jella Lepman a Monaco di Baviera e la successiva fondazione della Jugendbibliothek, la Biblioteca Internazionale della Gioventù di Monaco che, da allora, raccoglie ogni anno la migliore produzione editoriale per bambini e ragazzi.

Nata a Stuttgart nel 1891, nel 1936 Jella Lepman fugge dalla Germania nazista a causa delle sue origini ebraiche e si rifugia a Londra dove diventa giornalista della BBC. Finita la guerra, l’esercito americano le propone un ruolo di ri-educatrice delle donne e dei bambini tedeschi.
Scrive una lettera a 20 nazioni, chiedendo di inviare  i migliori libri illustrati, i più rappresentativi della cultura di ogni paese.
Fondatrice della Internationale Jugendbibliothek di Monaco, di Ibby (The International Board on Books for Young People), del Premio Hans Christian Andersen, promotrice instancabile di una cultura ad altezza di bambino, Jella Lepman aveva un sogno: costruire la pace nel mondo partendo dai bambini e dai libri.

A partire da quest'anno IBBY Italia invita le biblioteche pubbliche italiane ad esporre i libri che fecero parte della mostra internazionale del 1946 e che costituirono il primo nucleo della Biblioteca di Monaco. 
La lista di libri è stata redatta raccogliendo tutti i testi citati nel libro di Jella Lepman Die Kinderbuchbrücke (La strada di Jella. Ultima fermata Monaco, Sinnos edizioni, 2009).Sono albi illustrati, fiabe, romanzi e classici, anche questi ultimi illustrati, come su specifica richiesta di Jella Lepman, quando scrisse “cerchiamo in particolare libri di sole figure o comunque molto illustrati, che aiutino a superare la barriera linguistica. Ma speriamo anche di rendere fruibile la letteratura che racconti una storia utile al lavoro di gruppo che intendiamo fare".

La mostra è aperta negli orari di apertura della Biblioteca.
 
 

Vedi l'elenco completo delle Notizie