Inaugura "Voli Astrali" di Giancarlo Montuschi

Inaugura "Voli Astrali" di Giancarlo Montuschi

Inaugura "Voli Astrali" di Giancarlo Montuschi

Venerdì 24 febbraio alle 18,00 inaugura "Voli Astrali", la mostra dedicata a Giancarlo Montuschi, artista romagnolo ma aretino d'adozione.

L'appuntamento è alle 18,00 presso IL VICOLO Galleria Arte Contemporanea per ammirare le oltre 50 opere - fra dipinti e ceramiche - allestite nella Galleria e nelle sale de IL VICOLO Interior Design, a cura degli architetti  Augusto Pompili e Marisa  Zattini.
 
L’arte è un luogo privilegiato del simbolo e Giancarlo Montuschi ne rende testimonianza. A partire dalla via iniziatica del sentiero dei 22 Arcani Maggiori (o Lame o Trionfi) dei Tarocchi, l’artista ci traduce la sua “visione danzante” attraverso spazi utopici e irreali, oppure in coloratissime e gioiose tavole iconografiche mediante l’interpretazione di simboli che ridisegnano un universo fantastico dove l’uomo/manichino (sempre senza volto), il mondo vegetale e quello animale si fondono e si con-fondono.

Un simbolismo onirico straripante e alluvionale che si iscrive nell’armonia celeste dove i Tarocchi sono uno dei giochi di carte più antico, «formato da 56 carte numerali dette “a semi italiani”, ma di origine araba (coppe, danari, spade, bastoni) e da 22 immagini chiamate Trionfi ideate agli inizi del Quattrocento,  in  Italia»  (A. Vitali).

Una narrazione per immagini dal forte accento poetico e musicale, quella di GIANCARLO MONTUSCHI, che traccia percorsi fantastici anche nell’interpretazione dei segni zodiacali per nuovi paesaggi interiori. Così, scene ludiche e magicamente profetiche ci riportano alla mente l’ironia funambolica di un futurista quale Fortunato Depero e dei suoi proseliti quali Ugo Nespolo e Mark Kostabi. Qui, ogni elemento sembra ritagliato, definito esattamente nei suoi precisi contorni - sia che si tratti di pittura o di preziose tavole in ceramica raku -, con-giungendo colore a colore, come fossero perfette tarsie di panno, a incastro con gli altri elementi della composizione immaginale. E un intero mondo fiabesco e incantato sembra animarsi a emblema per il nostro sguardo. Schelling sosteneva che l’arte fosse «rivelazione, filosofia, religione, mito».
 
A introdurre l’artista e le sue opere, l’architetto Marisa Zattini mentre Andrea Vitali, Presidente dell’Associazione LE TAROT (Faenza) ed esperto di simbolismi rinascimentali, relazionerà sugli Arcani Maggiori dei Tarocchi e sulle loro relazioni con l’Astrologia  e le Scienze  iniziatiche.
 

dal 24 febbraio al 25 marzo 2017
IL VICOLO Arte Contemporanea - Via Chiaramonti, 6 - Cesena & IVICOLO  Interior Design - Via Carbonari, 16 dal lunedì al sabato - 9.00-12.30 / 15.30-19.30 - Chiuso il giovedì
Per l’apertura di  Via  Chiaramonti su richiesta all’Interior Design (t 0547  27479)
per info - IL VICOLO Sezione Arte: 0547 21386 - arte@ilvicolo.com - www.ilvicolo.com

Vedi l'elenco completo delle Notizie